Ferrero: parte la collaborazione con il fisco

La tessera ‘numero 1’ del programma “Cooperative compliance”, è stata consegnata alla società Ferrero Spa e ad altre società che appartengono al gruppo. Le imprese sono state, infatti, ammesse al programma dall’Agenzia delle Entrate che prevede un percorso di ‘adempimento collaborativo’, che mira ad accertare tutte le operazioni fiscali complesse e a favorire gli investimenti, limitando al contempo la nascita di rischi fiscali. Si tratta di una manovra che l’Agenzia ha previsto per le società sopra i 10 miliardi di ricavi o di volumi di affari e di una procedura che era stata introdotta nella delega fiscale.

Il programma si inserisce in un progetto di più ampio respiro, che si propone come scopo finale l’applicazione del diritto fiscale nelle aziende di grandi dimensioni. Il cooperative compliance mira inoltre ad allineare l’Italia al regime di controllo che è in vigore in molti altri stati del mondo e di instaurare un rapporto collaborativo fra contribuenti e amministrazione fiscale, per aumentare la certezza sulle questioni fiscali più rilevanti. Secondo i portavoce, la certezza prefissata può essere frutto di un’interlocuzione costante e preventiva in materia fiscale e di una valutazione delle situazioni che possono essere suscettibili a generare rischi fiscali per le aziende operanti nel paese.

Nella prima fase di applicazione, l’istituto prevede l’accesso volontario ai soggetti che dimostrano di possedere un volume di affari o ricavi non inferiori ai dieci miliardi di euro o di un miliardo di euro se hanno aderito al progetto pilota che era stato avviato dall’Agenzia delle Entrate nel 2013. I contribuenti interessati devono quindi dimostrare di possedere un sistema di controllo della gestione fiscale efficace, che si inserisce nel controllo interno e del governo aziendale.

I requisiti sono stai soddisfatti da Ferrero, che ha dimostrato di avere le carte in regola e di possedere un sistema di controllo fiscale interno efficace, legato alla sua sede italiana, così come a quella lussemburghese.

SHARE

LEAVE A REPLY