Lo Yuan sta crescendo contro il dollaro, ecco perché

E’ successo un fatto inaspettato sui mercati nella giornata, e forse nessuno se n’è accorto. Lo Yuan Cinese è salito di oltre lo 0.60% contro il dollaro Statunitense. Può sembrare come una mossa da poco, ma è comunque un movimento importante per una valuta che è controllata al governo.

E’ uno dei più grandi rally in un solo giorno dello yuan, da quando l’ancoraggio della valuta nei confronti del dollaro è stato rimosso 10 anni fa. Questo viene da alcuni rumors positivi circa la liberalizzazione dell’uso della moneta nel sistema finanziario globale, da parte della banca centrale cinese, la Banca popolare della Cina.

Non sembra passato molto tempo, quando tutti parlavano della svalutazione cinese, quando la PBOC ha ampliato le fasce entro cui la moneta era permessa per il commercio all’inizio di quest’anno.

Ma l’azione e la linea politica di PBOC che sta prendendo ora sono complementari. Le autorità monetarie cinesi vogliono essere incluse nei diritti speciali di prelievo del Fondo Monetario Internazionale.

C’è una buona spiegazione di ciò, ed arriva da David Lubin di Citi, le regole severe sull’uso dello yuan – per esempio, che non può essere scambiato per altre valute in maniera semplice – saranno semplificate dalle PBOC, anche se non completamente abbandonate.

Controllare la propria valuta ha quindi dei benefici, ma porta anche la nazione in questione ad isolarsi dal resto del mondo. Questo è un passaggio molto importante da parte della Banca Centrale Cinese, che mira ad aprirsi verso il mondo, in uno scenario che però è ancora completamente contraddistinto dalla chiusura. La Cina infatti non è nuova a modificazioni artificiali della propria valuta, infatti secondo Agichina24 ecco perché il governo controlla e svaluta la propria valuta:

“Un renminbi sottovalutato avvantaggia artificialmente le esportazioni cinesi, limitando al contempo le esportazioni degli altri paesi verso la Cina. Tutto ciò si tradurrebbe in una forte limitazione del mercato del lavoro nei paesi più sviluppati a vantaggio dell’occupazione cinese, nonché in continui attivi nella bilancia dei pagamenti cinese (e conseguenti passivi nelle bilance dei pagamenti dei paesi sviluppati) che hanno portato il paese ad accumulare quelle che sono di gran lunga le più ingenti riserve valutarie al mondo in termini di valore”

Ma questo sta cambiando, lo Yuan sta salendo anche contro valute imponenti come il dollaro. La Cina si sta evolvendo, abbracciando una visione più globale della sua economia, e per farlo deve iniziare proprio dalla valuta.

SHARE
Sono laureato in Economia e seguo i mercati dal lontano 2001. Sono un trader professionista dal 2005 circa. Mi occupo di mercati azionari e di analisi valute.

LEAVE A REPLY