Stabilita la notorietà dei marchi Mac e Mc

La superpotenza dei panini McDonalds ha vinto la sua battaglia e il tribunale dell’Unione Europea ha stabilito che che non sarà possibile registrare alcun marchio di cibo o bevanda che sia anticipato dal prefisso ‘Mc’ o ‘Mac’. Un MacCaffè non potrà quindi esistere, a meno che non sia depositato dalla catena che tutti noi conosciamo.

Per comprendere questa vicenda, che si propone storica nel panorama dei brevetti e dei marchi depositati, dobbiamo fare un salto temporale all’indietro, risalendo al 2008 quando la società Future Enterprises di Singapore aveva chiesto di registrare il marchio Maccoffee. Il deposito era stato accettato dall’Equipo, l’Ufficio dell’unione Europea per la Proprietà Intellettuale nel 20101. L’azienda americana aveva quindi chiesto con via immediata l’annullamento del marchio, opponendo il suo McDonald’s, un brand planetario e forte di altre 12 sigle registrate di proprietà che contengono prefissi come Mac o Mc nel nome.

Nel 2013 l’ufficio ha quindi dato ragione alla catena di fast food e ha considerato il tentativo dell’azienda di Singapore un comportamento adottato per sfruttare il traino della fama e della notorietà di McDonalds. Sappiamo quanto le battaglie legali possano andare per le lunghe e l’azienda di Singapore aveva richiesto di fare ricorso, ottenendolo, arrivando ai giorni nostri, quando l’Ufficio ha ribadito la sua decisione e ha bloccato per sempre l’utilizzo dei prefissi Mac o Mc nella titolazione di cibi o bevande.

Il tribunale ha giustificato la sua decisione dichiarando che i prodotti di Singapore della MacCoffee suonano troppo simili per fonetica e concetto a quelli della catena americana di fast food e la ragione va ricercata proprio nel suffisso iniziale ‘Mac’ associato al nome di una bevanda. Il grande pubblico potrebbe infatti associare il MacCoffee di Singapore con quello proposto dalla catena di cibo statunitense e questo fatto stabilisce un nesso di conflitto. Il marchio asiatico trarrebbe infatti un ingiustificato beneficio dal suo nome, sfruttando senza dare compensazione economica la fama e la storia di un brand nato molti anni prima e universalmente conosciuto. Il marchio asiatico potrebbe inoltre essere ‘trasferito’ dai consumatori dall’originale a quello di Singapore e questo fatto potrebbe ledere alla stima e alla reputazione del colosso americano.

Quotazione Azioni McDonald’s (MCD) in tempo reale

SHARE
Sono laureato in Economia e seguo i mercati dal lontano 2001. Sono un trader professionista dal 2005 circa. Mi occupo di mercati azionari e di analisi valute.

LEAVE A REPLY